This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy. By closing this banner you agree to the use of cookies.

Cali di pressione: come funzionano e come contrastarli

face

Consiglio di SFERA

access_time

28 luglio 2023

I cali di pressione sono fenomeni che si verificano con una maggiore frequenza nei mesi estivi, quando le giornate sono più calde e l’umidità influisce maggiormente sulla pressione arteriosa. 

Capiamo insieme cosa si intende quando si parla di cali di pressione, quali sono i sintomi principali e come contrastarli tempestivamente.

 

Calo di pressione: come funziona la pressione arteriosa e la termoregolazione corporea

Per capire cosa rappresenta un calo di pressione, è utile spiegare come funziona la pressione arteriosa e la termoregolazione del nostro corpo.

La pressione arteriosa dell’organismo viene regolata dal sistema nervoso autonomo. Quando si cambia posizione velocemente, passando ad esempio da una posizione seduta ad una in piedi, l’attività nervosa di regolazione cardiovascolare subisce delle improvvise modifiche: aumenta infatti sia l’attività nervosa al cuore sia quella diretta ai vari arteriosi periferici. 

Il sistema nervoso autonomo svolge anche un’attività di termoregolazione, particolarmente importante per mantenere una temperatura corporea che si assesta tra i 36° e i 41° gradi nelle zone più periferiche. Se la temperatura dell’ambiente circostante sale in modo eccessivo, la frequenza cardiaca e la vasodilatazione tendono ad aumentare, incrementando anche la sudorazione.

Quando a questi due fenomeni si associa anche una predisposizione alla pressione bassa, è possibile che si verifichino cali improvvisi di pressione. Se l’ambiente circostante registra una temperatura troppo alta, ad esempio, l’organismo sposta più sangue verso le zone periferiche del corpo per favorire una dispersione del calore. Se la circolazione sanguigna è già ridotta, come succede quando si suda molto o quando si è poco idratati, si favorisce un abbassamento della pressione.

 

I sintomi e le cause dei cali di pressione

I sintomi principali associati ad un calo di pressione sono, quindi, stanchezza, difficoltà a concentrarsi, sonnolenza, vertigini, palpitazioni, sensazione di debolezza alle gambe, sudore freddo, nausea e problemi di visione. Cali pressori improvvisi possono comportare, inoltre, un ridotto afflusso di sangue al cervello con rischio di svenimenti e cadute.

Il principale fattore di rischio per i cali di pressione è, quindi, avere abitualmente la pressione bassa. Si tratta di un fattore tipico del sesso femminile, soprattutto delle ragazze tra i 16 e i 28 anni, ma anche di persone più anziane o alle prese con trattamenti medici.

Tra le cause più comuni ci sono la disidratazione e i cambiamenti repentini della postura, a seguito di sforzi fisici importanti e con un clima afoso. In qualche caso, il calo pressorio è un effetto collaterale di alcuni farmaci, come i vasodilatatori, di un consumo eccessivo di alcol o di condizioni fisiologiche particolari

 

Come contrastare un calo di pressione?

Quando si verifica un calo di pressione, la cosa migliore da fare è sdraiarsi fino al momento in cui i sintomi non scompaiono. Se non è possibile sdraiarsi, può essere d’aiuto mettersi in posizione seduta, respirare a fondo e bere un bicchiere d’acqua.

Non è necessario assumere degli zuccheri: l’acqua è sufficiente per attivare gli osmorecettori epatici, che provocano una vasocostrizione in grado di aumentare la pressione arteriosa.

Cosa fare, invece, per prevenire un calo di pressione? È importante mantenersi sempre ben idratati, assumendo anche una quantità adeguata di frutta, verdura e alimenti ricchi di sali minerali

Articoli Correlati

access_time

21 agosto 2023

La make up routine dopo le vacanze: come valorizzare e mantenere più idratato l’incarnato

face

Consiglio di SFERA

I mesi estivi sono, indubbiamente, caratterizzati da una propensione generale a mantenere un incarnato più libero e luminoso, con routine di make up più...
Leggi di più
access_time

31 luglio 2023

Crampi muscolari notturni: come si manifestano, le cause e i rimedi più efficaci

description

Approfondimento di SFERA

I crampi muscolari, contrazioni improvvise e involontarie che si manifestano spesso durante le ore notturne, sono disturbi che aumentano la loro frequenza...
Leggi di più
Scopri di più sul nostro blog

Ultime news ed eventi

Giornata Darphin

today

18 aprile 2024

place

Farmacia Comunale del Borgo
Castel Bolognese

La Farmacia Comunale del Borgo organizza un nuovo appuntamento dedicato alla scoperta dei prodotti Darphin. Un'esperta...

Torna l’Open Day Solari Esthederm

today

11 aprile 2024

place

Farmacia Comunale Centrale
Medicina

Arrivano i primi caldi, e con loro i primi Open Day Esthederm dedicati ai solari! Ti aspettiamo giovedì...

Aprile: il mese del test dell’emoglobina glicata

today

Dal 1 aprile 2024
al 30 aprile 2024

place

Farmacia Comunale Michelangelo
Imola

Per tutto il mese di aprile, la Farmacia Comunale Michelangelo di Imola offre la possibilità di effettuare...