Allergie: approfondiamo sintomatologie e terapie con i nostri esperti.

description

Approfondimento di Dott.ssa M. Adele Ciani

Farmacia Comunale n. 2 – Marconi, Faenza
access_time

9 febbraio 2021

Cos'è l'allergia?

L'allergia è una risposta anomala del sistema immunitario che riconosce come estranee sostanze “innocue” presenti nell'ambiente esterno: si va dai componenti dall'aria inspirata come pollini, muffe, polveri dell'ambiente domestico o lavorativo, a componenti del cibo, dei farmaci o del veleno di insetti pungitori.
Ancora non sono state individuate caratteristiche chimico-fisiche o biologiche che accomunino queste sostanze, indicate genericamente come allergeni, capaci quindi di scatenare una sintomatologia infiammatoria dovuta a un'anomala risposta immunitaria.
Studi epidemiologici dimostrano che in Italia il 25% della popolazione di età compresa tra i 18 e i 44 anni soffre di rinite allergica ed il 5% soffre di asma allergica.

Sintomatologie più comuni.

I sintomi che caratterizzano le allergie possono presentarsi in particolari periodi dell'anno (es. stagione primaverile) oppure essere perenni, variano in base al tipo di allergia e al tipo di allergene:
gli organi coinvolti sono il naso, gli occhi, la cute e i bronchi.
Quando viene interessata la mucosa nasale si manifestano prurito, rinorrea acquosa e starnuti.
Se sono gli occhi ad essere interessati, questi si presentano rossi, gonfi, con aumentata lacrimazione, sensazione di corpo estraneo e fotofobia.
Quanto la reazione allergica interessa l'apparato respiratorio, sono presenti senso di costrizione toracica, dispnea e respiro sibilante accompagnati da tosse secca.
Anche la cute può essere coinvolta in reazioni allergiche che si manifestano con pomfi, edemi, rossore, prurito.

Patologie correlate alle allergie.

  • Ricongiuntivite allergica: interessa la mucosa nasale e l'occhio, è dovuta all'esposizione ad allergeni inalanti come pollini, acari della polvere, muffe o peli di animali o muffe.
  • Asma allergica: può essere una patologia reversibile oppure diventare cronica. Si verifica una iperattività dei bronchi con conseguente costrizione dei bronchi in misura variabile.
  • Allergia al veleno degli imenotteri: api, vespe, calabroni. Provoca reazioni che non rimangono circoscritte al punto di inoculazione sulla cute, ma che possono interessare l'intero organismo.
  • Anfilassi: è la più pericolosa delle reazioni allergiche perchè il contatto con l'allergene, nell'arco di pochissimo tempo, può provocare una serie di sintomi che interessano tutto l'organismo e rivelarsi fatali: caduta della pressione sanguigna, depressione dell'attività cardiaca, broncocostrizione.

Terapie: educare il paziente a evitare l'esposizione.

Il trattamento delle patologie allergiche si basa sull'educazione del paziente, sulla riduzione del contatto coll'allergene, sul controllo ambientale, sulla terapia farmacologica.

Una volta individuato l'allergene verso il quale il paziente allergico, si istruisce su come evitare l'esposizione: per esempio in caso di allergia ai pollini si può ridurre la frequenza di gite in campagna nei periodi della fioritura o in caso di allergia agli acari della polvere effettuare una pulizia accurata e frequente degli ambienti domestici.

Farmaci antistaminici: ad ogni sintomo la sua tipologia di farmaco.

I più utilizzati, almeno in prima battuta, sia per applicazione locale che per via sistemica.
Sono principi attivi in grado di bloccare i recettori per l'istamina H1, arrestando così i sintomi dell'infiammazione allergica.

  • Cortisonici: somministrati per applicazione locale, inalatoria e per via sistemica, hanno efficacia maggiore degli antitistaminici.
  • Broncodilatatori: si tratta dei beta-adrenergici salbutamolo e formoterolo e di anticolinergici come ipratropio, utilizzati nell'asma per la loro azione broncodilatrice.
  • Adrenalina: è una catecolamina in grado di interagire sui recettori alfa e beta adrenergici, disponibile anche in autoiniettori per agire tempestivamente in caso di shck anafilattico: produce aumento della pressione, stimolazione cardiaca e broncodilatazione.
  • Immunoterapia: consiste nella somministrazione a dosi crescenti dell'allergene verso il quale si è allergici in modo da indurre una tolleranza stabile verso l'allergene in questione. Non è un trattamento che reprime i sintomi ma in certi casi è in grado di indurre remissione stabile dei sintomi, anche dopo la conclusione del ciclo di somministrazione.

Prevenzione: come convivere con l'allergia ed evitare rischi.

Limitare il più possibile l'esposizione agli allergeni , quindi pulizia accurata e frequente degli ambienti domestici in caso di allergia agli acari della polvere, muffe e pollini. Evitare la convivenza con animali domestici in caso di allergia al pelo di animali.
Anche i farmaci omeopatici possono essere molto utili nella prevenzione ad esempio in caso di allergie stagionali. Sono vantaggiosi poiché privi di effetti collaterali, quindi utilizzabili anche per lunghi periodi ad 30-60 giorni prima dell'emissione dei pollini.
Sul sito-web di ArpaE, agenzia per il controllo dell'ambiente della regione Emilia Romagna, vengono indicate le emissioni di pollini e spore delle piante presenti sul territorio. Queste emissioni possono iniziare anche nei primi periodi dell'anno, (Gennaio/Febbraio), quindi si offre un valido supporto per la prevenzione.
Per gli allergici al veleno di imenotteri, si consiglia di avere con sé farmaci di pronto intervento qualora frequentino ambienti naturali, se non vuole rinunciare al trekking o alle vacanze in campeggio.

Articoli Correlati

access_time

7 luglio 2021

Candidosi: cause, sintomi, rimedi contro la candida

description

Approfondimento di SFERA

Per Candida si intende un’infezione causata dalla Candida, di cui la specie più nota è la Candida albicans, un fungo normalmente presente nel cavo...
Leggi di più
access_time

27 giugno 2021

Crono e Foto invecchiamento: cause e possibili rimedi.

face

Consiglio di Nicoletta

L'invecchiamento cutaneo inizia a 25 anni, ed è legato principalmente al naturale scorrere del tempo, ma non è dovuto solo agli anni che passano. Ad...
Leggi di più
Scopri di più sul nostro blog

Ultime news ed eventi

Sospensione servizi specifici Farmacia comunale n.2 di Faenza

access_time

29 giugno 2021

Dal 28 giugno al 18 luglio, la farmacia comunale n.2 - Marconi di Faenza, causa ristrutturazione, sospenderà...

Screening dell’occhio secco in farmacia.

access_time

22 giugno 2021

Presso alcune farmacie SFERA selezionate, nel mese di luglio, sarà possibile effettuare gratuitamente...

Body Composition

today

20 luglio 2021

place

Farmacia Comunale Centrale
Medicina

Una giornata dedicata al benessere della persona con lo studio della composizione fisica: durante la...