A, B, C della vaccinazione antinfluenzale

description

Approfondimento di SFERA

access_time

22 ottobre 2018

Da un brullo rametto cade l’ultima foglia. La natura si spoglia prima di andare a letto.” M.L. Giraldo, L'ultima foglia.

L’avvicinarsi dell’inverno spesso porta con sé anche il suo male di stagione: l’influenza.

L’influenza è una malattia respiratoria acuta, provocata da virus che colpiscono le vie aeree: naso, gola e polmoni. Spesso si manifesta con l’innalzamento improvviso di temperatura (febbre), mal di gola, tosse e dolori muscolari.

La maggior parte della popolazione impiega una decina di giorni circa a guarire. Per le persone con più di 65 anni, i bambini piccoli e i soggetti con patologie croniche occorre prestare maggiore attenzione, in quanto soggetti più esposti al rischio di peggioramento delle loro condizioni di base.

Con alcuni piccoli gesti possiamo ridurre la probabilità di ammalarci. Lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone o salviettine disinfettanti. Evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani non pulite. Areare le stanze dove si soggiorna ed evitare il contatto ravvicinato con persone malate. Ma c’è un solo strumento capace di prevenire efficacemente l’influenza e ridurre le complicanze che ne derivano. Questo strumento è la vaccinazione antinfluenzale.

Vaccinazione antinfluenzale

  • Come?

Per effettuare la vaccinazione è necessaria la ricetta del medico curante. La somministrazione avviene tramite semplice iniezione nel muscolo deltoide.

  • Per chi?

La vaccinazione è consigliata, in generale, a tutti gli individui, e in particolare alle persone dai 6 mesi ai 65 anni con alto rischio di complicanze o ricoveri correlati all’influenza, alle donne nel secondo e terzo mese di gravidanza, ai soggetti con malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio e agli immunocompromessi.

  • Quando?

Nel nostro paese, viste le incidenze di epidemie influenzali, è consigliato vaccinarsi a partire dalla metà di ottobre fino a fine dicembre. Eventuali vaccinazioni effettuate negli anni passati non contano: i virus dell’influenza sono mutevoli, e quindi la vaccinazione va ripetuta ogni anno.

  • Dove?

Ogni Regione e Provincia Autonoma stabilisce le strutture deputate alla vaccinazione. Oltre ai Servizi di vaccinazione dei Dipartimenti di Prevenzione delle ASL, partecipano alle attività di vaccinazione anche i medici di Medicina Generale e i pediatri di libera scelta.

Alla vaccinazione antinfluenzale possono essere associati alcuni effetti indesiderati, la cui insorgenza, di solito, dipende dal tipo di vaccino, da come questo viene somministrato e dall’età della persona vaccinata. I vaccini possono causare reazioni locali come dolenzia e arrossamento nel punto di iniezione e, più raramente, febbre, dolori muscolari e articolari o mal di testa. In ogni caso, questi sintomi sono generalmente modesti, e la loro entità è tale da non richiedere cure mediche.

Più sicurezza per te e per chi ti sta intorno

La vaccinazione è dunque una pratica sicura ed efficace per prevenire ed evitare i rischi e i disagi che l’influenza comporta: nel minore dei casi un’interruzione delle nostre attività quotidiane, nel peggiore un aggravamento delle condizioni di salute, soprattutto nei soggetti più a rischio.

Ciò che val la pena rimarcare, infine, è che la vaccinazione non è vantaggiosa solo per chi la effettua. Le malattie infettive si trasmettono di persona in persona, e prevenire la diffusione del virus – sono stimati in 5 milioni gli italiani che quest'anno contrarranno l'influenza - garantisce maggiore sicurezza per tutta la comunità.

Dr.ssa Beatrice Zattoni, Farmacia Comunale di Budrio

Articoli Correlati

access_time

24 marzo 2020

Ansia da Covid-19: come il nostro sistema nervoso autonomo si comporta in questo momento. 4 consigli per stare bene in casa.

face

Consiglio di SFERA

“Ciao Doc. come va? Io sono in ansia”. In questo momento storico, non ci sono solo febbre e tosse tra i sintomi più importanti che gli emiliano romagnoli...
Leggi di più
access_time

17 marzo 2020

Come lavarsi bene le mani per prevenire il contagio del coronavirus.

face

Consiglio di SFERA

“Lavarsi bene le mani”. Una delle frasi più sentite in questo periodo segnato dall'emergenza Coronavirus. Il lavaggio delle mani è infatti tra le...
Leggi di più
Scopri di più sul nostro blog

Ultime news ed eventi

Marzo, il mese dedicato al sonno.

access_time

26 febbraio 2020

La primavera è alle porte e spesso in questo periodo insorgono problemi legati al sonno. Il cambio di...

Orario continuato per la Farmacia Comunale Centrale di Medicina

access_time

25 febbraio 2020

Essere vicini al cittadino, fornendo professionalità ed esperienza a favore della salute e del benessere. In...

Giornata Esthederm

today

18 marzo 2020

place

Farmacia Comunale n.2
Lugo

Una giornata dedicata alla bellezza del corpo con Esthederm! Il 18 marzo vieni a trovarci presso la Farmacia...